SONO BRUNA E SONO BELLA

001

Eleonora è una donna fragile che crede di essere forte, mette al primo posto la libertà, delusa dagli uomini in generale, pensa che il modo migliore sia quello di averli  solo come amici, suo scopo nella vita è avere misteri da risolvere, ciò le riempie il cuore e la mente. Luigi, dolce, tenero, ama sin da ragazzo Eleonora, ma lei gli preferì il suo amico fraterno perché più rude e più virile, il classico uomo che non deve chiedere mai. Eleonora pagò cara quella scelta, si ritrovò sola e con un’unica certezza mai e poi mai avrebbe rinunciato alla sua ritrovata libertà. Luigi sa bene questo quindi le sta vicino senza chiederle nulla, facendo la parte del suo menestrello, la vezzeggia, la riempie di complimenti, attenzioni ma soprattutto la fa ridere. Eleonora oltre che piena di dubbi ed incertezze  è anche molto inquieta, è attratta dal mistero, dall’invisibile.   Convince Luigi a partecipare alla sua nuova indagine che si riferisce alle Madonne nere. La storia corre parallela fra l’amore/amicizia di Luigi e Eleonora e le ricerche fra  Santi, Madonne, Templari, Alchimisti, mitologia celtica, greca e norrena, sino alla preistoria  in una bailamme del mistero più profondo, talmente a fondo che Eleonora quasi vaneggia. Eppure chi sarà più colpito dall’indagine esoterica sarà proprio Luigi che con un colpo di coda ben assestato farà rimpiangere e piangere tutte le lacrime all’amante della libertà. Eleonora vedrà vacillare la sua amata libertà si chiederà se per caso non abbia sbagliato tutto… ma sarà troppo tardi.

2 pensieri su “SONO BRUNA E SONO BELLA

  1. Aggiungo che tutte le bellezze interiori ed esteriori di una donna non hanno il colore bruno o nero o negro, che dire si voglia. Ma solo colori vivaci, perché con questi colori la donna, di ogni colore, muove il mondo. E noi dobbiamo solo inchinarci!

I commenti sono chiusi.