IL VULCANO PIU’ PICCOLO D’ITALIA

20121217175024_Monte-busca

Il vulcano è considerato come la fonte di un fuoco terrestre, è caos, è catastrofe se è sveglio, innocuo se dorme. In alcune culture, i vulcani sono visti come le porte degli inferi ed era consuetudine spingere i morti nel cratere. Gli antichi greci, ritenevano l’attività vulcanica fosse legata al fatto che,  i Titani sconfitti  vi dimorassero lamentandosi ed urlando.  Il dio Vulcano o Efesto, brutto come la peste ma insuperabile a lavorare i metalli ottiene in sposa la dea più bella. Vi parlo del vulcano perché forse non sapete che in Romagna abbiamo un vulcano, sì, pure noi abbiamo un vulcano. Non molto facile da trovare, ma come si sa, il buon risultato non si ottiene facilmente. Da Tredozio, seguire le indicazioni per Portico di Romagna, si sale al valico del Monte Busca. Passato il valico, si troverà un edificio disabitato con una scritta bianca sui muri… “il vulcano”. Dietro al fabbricato in mezzo ad un campo coltivato, troviamo la località Inferno,  con tale nome non poteva che trovarsi il fuoco, il vulcano più piccolo d’Italia. Uno spettacolo particolare e interessante, ma il segreto è presto svelato: è una  fontana ardente,  un’emissione spontanea di gas naturali in prevalenza metano, facilmente infiammabile per cause accidentali. Le fontane  ardenti sono diffuse in Italia, nell’Appennino Emiliano  e nel  Medio Oriente, dove alcune, attive da secoli, vengono anche indicate come fuochi eterni.  Negli anni ’30 Mussolini fece studiare un qualche sistema per imprigionare questo gas e ottenerne energia ma tutti i risultati sono stati infruttuosi. Il 20 giugno 1939, arrivò al vulcano Mussolini per inaugurare l’impianto per l’estrazione di gas metano , le speranze erano tante ma il vulcanino le disattese tutte. L’ impatto visivo che si ha in una giornata di sole è piuttosto deludente, ma l’ emozione aumenta di sera quando si accentua il chiarore della fiamma in contrasto alla scura mole dei  monti. Il vulcanino di Tredozio ha anche il suo fan club su face book con più di 1600 amici, a quanto pare chi è andato a visitarlo poi non lo dimentica.

 

immagine: il vulcanino del Monte Busca

 articolo già pubblicato sul quotidiano “La Voce di Romagna”

 

2 pensieri su “IL VULCANO PIU’ PICCOLO D’ITALIA

  1. Grazie Cosimo, ma non è vero perchè il penultimo articolo non lo hai letto… per me gli articoli non li leggi, non ti piacciono, commenti per cortesia.
    Ciao

I commenti sono chiusi.