IL SENTIERO DEGLI GNOMI

2567564770_002610f60e_o

Bagno di Romagna è un ameno paese sulle colline di Forlì, vicino al confine del territorio toscano. Le origini di Bagno di Romagna si perdono nella notte dei tempi, da sempre terra di passaggio per i contatti con la valle del Tevere e del Bidente. I Romani vi costruirono terme importanti che nell’antichità godevano di fama come quelle di Baia, nota località di Pozzuoli. Ancora oggi le terme di Bagno di Romagna sono amate per le proprietà rilassanti e curative, in particolar modo per la cura delle patologie dell’ apparato locomotore, dell’ orecchio, del naso, della gola, dei bronchi e di patologie croniche dell’apparato ginecologico. Il luogo è immerso nel verde e numerose sono le passeggiate che si possono effettuare nei dintorni.  La più comoda è alla “Fonte del Chiardovo “ ove sgorga un’acqua sulfureo-bicarbonata, oligominerale, fredda, dal caratteristico odore di uovo, ben conosciuta per i benefici a piccoli disturbi del fegato e delle vie biliari. Il viale ombrato da tigli, realizzato nel 1936, si snoda per 1 km  frequentatissimo, soprattutto d’estate per la frescura.  Una delle  passeggiate più inusuali, soprattutto se avete dei bambini è la camminata lungo il Sentiero degli  Gnomi. Secondo un’ antica credenza bagnese il bosco dell’Armina, vicino al centro storico di Bagno di Romagna, è abitato da fantastici piccoli Gnomi qui immigrati dalle grandi foreste del nord Europa. Il sentiero di circa 2 chilometri è di facile percorrenza e si compie in circa 45 minuti. Frequentato da un grande numero di persone d’ogni età. La favola, la fantasia , forse farebbe meglio ai grandi che l’hanno dimenticata, i piccoli  invece ne hanno in abbondanza . Chissà perché non ho mai incontrato bimbi antipatici, di adulti scontrosi tanti invece.  Che sia per mancanza di fantasia? Attraversato con un ponte il fiume Savio, si è già immersi nel bosco e nella  creatività, si incontrano  sculture, sagome di animali e le casette di legno degli  Gnomi  in cui si potrà lasciare un messaggio per i Folletti. Lo Gnomo più famoso, quello che dialoga con le persone è  Mentino, i suoi racconti sono stati raccolti in un libro che ha fatto conoscere lo Gnomo Mentino e i suoi compagni ai bambini di tutto il mondo.

 

immagine: sentiero degli gnomi a Bagno di Romagna

 articolo già pubblicato sul quotidiano “La Voce di Romagna”

2 pensieri su “IL SENTIERO DEGLI GNOMI

I commenti sono chiusi.